ANDREW

NOME
SINTASSI
DESCRIZIONE
OPZIONI
USO
FILE
AMBIENTE
DIAGNOSTICA
AUTORE
VEDERE ANCHE

NOME

andrew.sh − crea file AVI, Matroska, MP4 od OGM da DVD

SINTASSI

andrew.sh [-d file] [-i sorgente] [-I modalità] [-1 nome] [-2 titolo[,capitolo[,capitolo]]] [-3 risposta] [-4 valore] [-w modalità] [-o destinazione] [-p modalità] [-H modalità] [-c contenitore] [-m modalità] [-s dimensione] [-A modalità] [-q qualità] [-g volume] [-t tracce] [-l lingua[,lingua...]] [-S modalità] [-T tracce] [-L lingua[,lingua...]] [-D directory] [-v codifica] [-f opzione[:opzione...]] [-X opzione[:opzione...]] [-x opzione[:opzione...]] [-k secondi] [-z modalità] [-r modalità] [-ChV]

DESCRIZIONE

andrew.sh is Not a DVD Ripping and Encoding Wizard ("non è un mago del ripping e della codifica DVD").

Infatti è un’interfaccia a linea di comando che semplifica l’uso di alcune applicazioni per creare file AVI, Matroska, MP4 od OGM da DVD.

OPZIONI

-d file

Utilizza il file di configurazione specificato anziché il file ~/.andrew.conf.

-i sorgente

Utilizza la sorgente specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammessi percorsi di periferiche DVD, di immagini ISO di DVD e di directory contenenti copie di DVD. Per ottenere una copia del DVD su hard disk si può utilizzare lo stesso andrew.sh oppure vobcopy(1): si scriva ’vobcopy -m -i’ seguito dal punto di mount della periferica DVD.

-I modalità

Utilizza la modalità di input specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità batch (non interattiva) e interactive (interattiva). Si può invocare andrew.sh in modalità non interattiva all’interno di un ciclo for per codificare tutti i titoli di un DVD di una serie televisiva o per codificare alcuni DVD precedentemente copiati su hard disk.

-1 nome

Imposta la modalità di input a batch e utilizza il nome specificato per il film. Se il nome contiene i caratteri "*/:<>?\|, andrew.sh li rimuoverà; se è più lungo di 155 byte, andrew.sh ne assegnerà automaticamente un altro.

-2 titolo,capitolo,capitolo

Imposta la modalità di input a batch e codifica l’intero titolo del DVD specificato o solo la parte fra i due capitoli specificati. Se il titolo non è valido, andrew.sh codificherà il titolo più lungo; se il primo capitolo non è valido, andrew.sh codificherà l’intero titolo; se il secondo capitolo non è valido, andrew.sh codificherà solo un capitolo.

-3 risposta

Imposta la modalità di input a batch e stabilisce se il video è completamente o per la maggior parte interlacciato. Se la risposta non è y (sì) o n (no), andrew.sh considererà il video non interlacciato.

-4 valore

Imposta la modalità di input a batch ed utilizza il valore specificato come numero di parti, bit rate in kbit/s o dimensione del file in MiB, a seconda della modalità per creare i file. Se il valore non è valido, andrew.sh utilizzerà il valore consentito più alto.

-w modalità

Utilizza la modalità di lavoro specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità fly (codifica al volo) e rip (prima della codifica andrew.sh copierà l’intero DVD nella sottodirectory rips all’interno sua directory di lavoro). Si possono ottenere copie di DVD solo quando vobcopy(1) è installato. Se c’è già una copia del DVD nella subdirectory rips o la sorgente specificata è una directory, andrew.sh passerà da rip a fly.

-o destinazione

Utilizza la directory di destinazione specificata per i file AVI, Matroska, MP4 od OGM anziché quella nel file di configurazione. Se la directory di destinazione specificata non esiste o non si ha il permesso di scrivere al suo interno o non c’è abbastanza spazio libero nella partizione in cui si trova, i file AVI, Matroska, MP4 od OGM saranno spostati nella directory in cui andrew.sh avrà creato la sua directory di lavoro. Se la directory di destinazione dovesse contenere già file con lo stesso nome dei nuovi file Matroska od OGM, saranno fatti dei backup numerati dei vecchi file.

-p modalità

Utilizza la modalità di cancellazione specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità all (sia la copia del DVD sia i file temporanei saranno rimossi alla fine della codifica), none (niente sarà rimosso) e tmp (solo i file temporanei saranno rimossi). In ogni caso andrew.sh rimuoverà la copia del DVD solo se è stato creata durante l’ultima sessione.

-H modalità

Utilizza la modalità di compatibilità specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità cheap (lettori DivX/MPEG-4 stand-alone economici o datati), ipod (iPod Classic dal 5G 1.2, Nano dal 3G, Touch e iPhone) e none. Se si specifica una modalità diversa da none, andrew.sh cambierà alcune opzioni allo scopo di creare file compatibili con i dispositivi su cui si ha intenzione di riprodurli.

-c contenitore

Utilizza il formato contenitore specificato anziché quello nel file di configurazione. Sono ammessi i formati avi (AVI), mkv (Matroska), mp4 (MP4) ed ogm (OGM). I file MP4 ed OGM possono essere creati solo quando MP4Box(1) od ogmmerge(1) sono installati. Se non c’è alcuna traccia AC-3 nel DVD e lame(1) non è installato, andrew.sh passerà da avi a mkv.

-m modalità

Utilizza la modalità specificata per creare i file anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità cd (uno o più file della dimensione specificata con l’opzione -s), kbps (un unico file con il bit rate video che sarà specificato) e mb (un unico file della dimensione che sarà specificata). Se il numero minimo di parti è superiore ai capitoli del DVD od il DVD contiene un unico capitolo o la dimensione massima è inferiore alla dimensione di una parte od alcune parti sono troppo brevi per essere codificate con buoni risultati, andrew.sh passerà da cd a mb. Questa opzione viene ignorata quando si utilizza un metodo VBR a qualità costante per il video.

-s dimensione

Utilizza la dimensione in MiB di una parte specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammessi gli interi compresi fra 1 e 1024 MiB. Fa riferimento alla modalità per creare i file cd.

-A modalità

Utilizza la modalità di selezione dell’audio specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità auto (andrew.sh deciderà sulla base del file di configurazione e degli argomenti delle opzioni -a, -t e -l ) e manual (andrew.sh mostrerà un sommario delle tracce audio del DVD seguito da alcune domande). Se la modalità di input è batch o se c’è una sola traccia audio, il formato contenitore è avi e lame(1) non è installato, andrew.sh passerà da manual a auto.

-q qualità

Utilizza la qualità audio specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammessi i numeri compresi fra 0 (peggiore qualità di codifica) e 5 (migliore qualità di codifica) e ac3 (estrazione AC-3). Se si specifica un valore diverso da ac3, andrew.sh codificherà l’audio in AAC, se il formato contenitore è mp4 e faac(1) è installato, in MP3, se il formato contenitore è avi e lame(1) è installato, o in Vorbis, se il formato contenitore mkv od ogm. Se il formato contenitore è mp4, andrew.sh passerà da ac3 a 2. Questa opzione funge solo da valore di default quando la modalità di selezione audio è manual. -g volume Utilizza l’incremento di volume dell’audio specificato, anziché quello nel file di configurazione. Sono ammessi norm (normalizzazione) e gli interi compresi fra 0 (filtro disattivato) e 60 dB.

-t tracce

Utilizza il numero massimo di tracce audio specificato anziché quello nel file di configurazione. Sono ammessi gli interi compresi fra 1 e 8. Si può utilizzare solo una traccia AC-3 nei file AVI; non è possibile utilizzare più di una traccia audio in file AVI senza installare avimerge(1). Questa opzione funge solo da valore di default quando la modalità di selezione audio è manual.

-l lingua,...

Utilizza le lingue specificate per le tracce audio anziché quelle nel file di configurazione. Sono ammessi i valori all (nessuna preferenza per la lingua) od una lista di codici ISO 639-1 di due lettere minuscole elencati dall’opzione -C, in ordine decrescente di preferenza. La lista deve contenere le lingue ammesse nelle tracce audio dei file Matroska od OGM: se una lingua manca nel DVD, essa sarà sostituita da un’altra della lista fino a che o la lista terminerà o i file AVI, Matroska, MP4 od OGM conterranno il numero massimo di tracce audio che sono state specificate. Si può ripetere lo stesso codice per codificare più di una traccia audio con quel codice della lingua; se non è trovata alcuna delle lingue specificate, sarà codificata solo una traccia audio contenente la prima lingua del DVD; le tracce audio del DVD con codici della lingua non validi saranno ignorate, ma se non si hanno preferenze per la lingua ed il codice della lingua di una traccia non è valido, andrew.sh chiederà di specificare il codice. Questa opzione funge solo da valore di default quando la modalità di selezione dell’audio è manual.

-S modalità

Utilizza la modalità di selezione dei sottotitoli selezionata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità auto (andrew.sh deciderà sulla base del file di configurazione e degli argomenti delle opzioni -T e -L ) e manual (andrew.sh mostrerà un sommario delle tracce dei sottotitoli del DVD seguito da alcune domande). Se la modalità di input è batch o non c’è alcuna traccia di sottotitoli o ce n’è solo una, andrew.sh passerà da manual a auto.

-T tracce

Utilizza il numero massimo di tracce di sottotitoli specificato anziché quello nel file di configurazione. Sono ammessi gli interi compresi fra 0 (nessuna traccia di sottotitoli) e 32 e hard (una traccia di sottotitoli hard-encoded). Possono essere usate una o più traccia di sottotitoli soft-encoded solo in file Matroska e MP4. Questa opzione funge solo da valore di default quando la modalità di selezione dei sottotitoli è manual.

-L lingua,...

Utilizza le lingue specificate per le tracce di sottotitoli anziché quelle nel file di configurazione. Sono ammessi i valori all (nessuna preferenza per la lingua) od una lista di codici ISO 639-1 di due lettere minuscole elencati dall’opzione -C, in ordine decrescente di preferenza. La lista deve contenere le lingue ammesse nelle tracce di sottotitoli dei file AVI, Matroska, MP4 od OGM: se una lingua manca sia nella directory dei sottotitoli SRT sia nel DVD, essa sarà sostituita da un’altra della lista fino a che o la lista terminerà o i file AVI, Matroska, MP4 od OGM conterranno il numero massimo di tracce di sottotitoli che è stato specificato. Si può ripetere lo stesso codice per codificare più di una traccia di sottotitoli con quel codice della lingua; le tracce di sottotitoli SRT hanno la precedenza sulle VobSub; le tracce di sottotitoli VobSub con codici della lingua non validi saranno ignorate, ma se non si hanno preferenze per la lingua ed il codice della lingua di una traccia non è valido, andrew.sh chiederà di specificare il codice. Questa opzione funge solo da valore di default quando la modalità di selezione dei sottotitoli è manual.

-D directory

Utilizza la directory contenente file di sottotitoli SRT specificata. I file di sottotitoli SRT devono essere codificati UTF-8 e denominati xy.srt, dove xy è un codice ISO 639-1 di due lettere minuscole elencato dall’opzione -C, ed i tempi dei sottotitoli devono essere adatti al frame rate e relativi all’intero titolo del DVD in cui si trova il film, anche se si vogliono codificare solo alcuni capitoli.

-v codifica

Utilizza la codifica video specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le codifiche fmp4 (il codec dalla libavcodec di FFmpeg conforme allo standard MPEG-4 ASP), xvid (codec XviD, conforme allo standard MPEG-4 ASP) e x264 (codec x264, conforme allo standard H.264/MPEG-4 AVC). Si può utilizzare il codec XviD o x264 solo se mencoder(1) è stato compilato con il supporto per XviD o x264.

-f opzioni

Utilizza le opzioni di codifica FMP4 specificate anziché quelle nel file di configurazione. Le opzioni ammesse sono le lavcopts specificate da mplayer(1), escluse le seguenti: acodec, abitrate, aspect, autoaspect, bit_exac, keyint, ildc, ilme, lmin, lmax, mbqmin, mbqmax, qpel, vbitrate, vcodec, vqmax, vqmin, vpass, vratetol, vrc_maxrate, vrc_minrate, vrc_override. Per il cinema d’animazione si usi preferibilmente mbd=2:trell:cbp:v4mv:precmp=1:cmp=1:subcmp=1. Per sfruttare appieno un sistema con due processori o dual core si aggiunga :threads=2. Se si specifica vqscale=<0-31>, andrew.sh codificherà il video FMP4 usando un metodo VBR a qualità costante, che rende impossibile la stima della dimensione finale del file e dello spazio necessario; in caso contrario codificherà usando un metodo ABR a due passaggi.

-X opzioni

Utilizza le opzioni di codifica XviD specificate anziché quelle nel file di configurazione. Le opzioni ammesse sono le xvidencopts specificate da mplayer(1), escluse le seguenti: 4mv, aspect, autoaspect, bitrate, container_frame_overhead, interlacing, max_bquant, max_iquant, max_key_interval, max_pquant, min_bquant, min_iquant, min_key_interval, min_pquant, mod_quant, pass, qpel, quant_range, zones. Per il cinema d’animazione si aggiunga :cartoon. Se si specifica fixed_quant=<1-31>, andrew.sh codificherà il video XviD usando un metodo VBR a qualità costante, che rende impossibile la stima della dimensione finale del file e dello spazio necessario; in caso contrario codificherà usando un metodo ABR a due passaggi.

-x opzioni

Utilizza le opzioni di codifica x264 specificate anziché quelle nel file di configurazione. Le opzioni ammesse sono le x264encopts specificate da mplayer(1), escluse le seguenti: bitrate, keyint, keyint_min, interlaced, pass, qp, qp_min, qp_max, qp_step, ratetol, vbv_maxrate, vbv_bufsize, vbv_init, zones. Se si specifica crf=<1-50>, andrew.sh codificherà il video x264 usando un metodo VBR a qualità costante, che rende impossibile la stima della dimensione finale del file e dello spazio necessario; in caso contrario codificherà usando un metodo ABR a due passaggi.

-k secondi

Utilizza i secondi per fotogramma chiave specificati anziché quelli nel file di configurazione. Sono ammessi gli interi compresi fra 0 (ciascun fotogramma sarà un fotogramma chiave) e 10. Valori bassi comporteranno una qualità video bassa, mentre valori alti una ricerca imprecisa.

-z modalità

Utilizza la modalità specificata per trattare i video interlacciati anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità hard (deintelacciamento prima della codifica) e soft (codifica in forma interlacciata). La codifica in forma interlacciata preserva la qualità per una visione del video su uno schermo televisivo, ma bisognerà deinterlacciare il video al volo quando lo si vorrà guardare su un monitor di computer.

-r modalità

Utilizza la modalità di selezione della risoluzione video specificata anziché quella nel file di configurazione. Sono ammesse le modalità auto (ridimensionamento sulla base dei bit per pixel per frame), bpp (ridimensionamento sulla base dei bit per pixel per frame che saranno specificati), full (nessun ridimensionamento, solo rimozione dei bordi neri), max (ridimensionamento alla più alta risoluzione orizzontale ammessa) e i multipli di 16 compresi fra 320 e 640 (ridimensionamento alla risoluzione orizzontale specificata). Se la modalità di input è batch, andrew.sh passerà da bpp a auto; se si sta utilizzando un metodo VBR a qualità costante per il video o il DVD è a bassa risoluzione, andrew.sh passerà da bpp e auto a max.

-C

Elenca i codici ISO 639-1 e 639-2/T per la rappresentazione delle lingue ed esce (con successo).

-h

Mostra l’aiuto ed esce (con successo).

-V

Mostra il numero di versione ed esce (con successo).

USO

Una volta invocato in modalità interattiva, andrew.sh richiede semplicemente che si risponda alle domande poste. Esistono risposte che provocano un comportamento particolare:

w

Mostra le sezioni della GNU General Public Licence che riguardano la garanzia.

c

Mostra la GNU General Public Licence dalla sezione 1.

h

Mostra ulteriori spiegazioni relative alla domanda posta.

q

Esce.

Prima di cominciare la codifica, andrew.sh mostra un riassunto. Gli stili ed i colori del testo hanno significati diversi:

grassetto

Valori dal file di configurazione o dalle opzioni della riga di comando.

blu

Valori dalle tue risposte.

verde

Valori stimati.

Alla fine del proprio lavoro andrew.sh mostra alcune informazioni, in particolare il quantizer medio con la sua deviazione standard e l’overhead, il rapporto fra la dimensione del file AVI, Matroska, MP4 od OGM e la dimensione dei dati.

FILE

~/.andrew.conf

File di configurazione. Viene creato al primo avvio.

AMBIENTE

La variabile LC_MESSAGE determina la lingua di andrew.sh. Se la traduzione relativa non esiste, la lingua di andrew.sh sarà l’inglese.

La variabile PWD determina dove andrew.sh creerà la sua directory di lavoro. Se non si ha il permesso di scrivere nella directory corrente, andrew.sh creerà la sua directory di lavoro nella HOME directory dell’utente.

Se la directory di lavoro di andrew.sh è su un filesystem che non supporta le pipe con nome, la codifica audio Vorbis o MP3 non sarà al volo, ma prima sarà codificata una traccia audio PCM grezza.

DIAGNOSTICA

I seguenti exit status sono restituiti a causa di errori visualizzati su stderr:

64

L’opzione non è ammessa da andrew.sh o manca del suo argomento o l’argomento non è ammesso dall’opzione.

69

I programmi elencati non sono presenti nel percorso specificato dalla variabile PATH o non si ha il permesso di eseguirli.

70

andrew.sh è stato terminato da SIGINT o SIGTERM.

AUTORE

Alessandro Di Rubbo

VEDERE ANCHE

mplayer(1).